OPEN MEDIA FORUM II

(Bozza di piano per l’evento)

L’OPEN MEDIA FORUM II si terrà al Palazzo Chigi di Formello (Roma)  ad autunno 2014 e sarà incentrato, come il precedente Open Media Forum I del giugno 2012, sulle grandi opportunità di sviluppo economico e occupazionale, e di promozione del diritto all’informazione e al pluralismo delle comunicazione, derivanti da una deliberata promozione della diffusione dello standard Web di nuova generazione (HTML5.x)  come primario formato per creazione e fruizione dei contenuti mediali, e nuove piattaforme come FirefoxOS e sul progetto dell’Open Media District di Formello.

Gli obiettivi dell’evento:

  1. Analisi ed elaborazioni collettive, con esperti e soggetti chiave pubblici e privati, finalizzate a creare un convergenza su:Le possibilità e opportunità di una strategia pubblico-privata di promozione nel Lazio di un vero e proprio distretto media/ICT nel Lazio sul Web di nuova generazione (HTML5), l’Open MEdia District, anche in congiunzione con nuove normative regionali o nazionali sulla libertà del Web, similmente a quanto avvenuto con l’Open Media Forum I.
  2. L’opportunità, i vantaggi per i cittadini e per vari tipologie di soggetti nella filiera mediale, e la fattibilità tecnica e giuridica, di nuove normative nazionali e comunitarie che vadano a incentivare o garantire la libertà degli utenti di accedere pienamente e liberamente a contenuti Web indipendenti di nuova generazione sui propri apparecchi TV, mobili e TV-connected, e quindi la libertà di produttori, aggregatori e detentori di diritti di contenuti italiani di competere nell’offerta di servizi connessi con gli App Store e loro partner globali.
  3. Presentazione da parte dei partner del primo progetto dell’Open Media Cluster, il progetto e proposta da 6,5M€  denominata Open Web Next al bando VAL “Insieme per Vincere” Regione Lazio. Tra i partner che hanno confermato il loro interesse e sono attivamente coinvolti nella redazione del progetto vi sono: Tre Italia (parte di H3G, quarto operatore mobile mondiale), la Fondazione Ugo Bordoni (L’ente di ricerca del Ministero dello Sviluppo Economico), Center for Cyber Intelligence and Information Security Sapienza (leader di ricerca in Cyber Intelligence in Italia), Hermes (leader tecnico/giuridico di diritti digitali in Italia), UCLA School of Cinema, Television and Theatre Remap, Cedeo/WimLabs (di L. Chiariglione), Professional Show, IT Media Consulting, Flyer/LPM, Binario Etico, Telematics Freedom Foundation, Wildside, Meway. Inoltre, Freemantle Media (la più grande società di produzione TV al mondo) a espresso notevole interesse, ed ha avviato approvazione formale a sedi centrali a Londra. Siamo in attiva interlocuzione tra gli altri con Tivu/Tivusat* (Rai, Mediaset, LA7), Reply*, e Nois3Lab* (organizzatori eventi Mozilla in Italia), . Consulenti individuali: Andrea Materia, Max Giovagnoli, Giovanni Franza, Roberto Mazzantini, Tommaso Tessarolo. Offriremo partnership a breve a: Tiscali Indoona**, Mozilla**, EFF**, L4mobile**, oltreché a vari partner di governance.

Stiamo immaginando, anche se probabilmente troppo tardi, attività di formazione, community building e trasferimento tecnologico, su 3-7 giorni, simile a quelle effettuate in parallelo all’Open Media Forum I, denominate Open Media Days. C’è interesse già un iniziale interesse a coorrganizzarli da parte di Nois3Lab e LPM/Flyer e UCLA.